Laziolink

Ultimissime


Feed del sito ANSA

News di Topnews - ANSA.it
Updated every day - FOR PERSONAL USE ONLY

Rassegna.it

TLC-17-09-2012 (22).JPG
Home Settori e Documenti AZIENDE POSTALI Poste POSTE_comunicato incendio Pomezia (5-17)
Messaggio
  • EU Direttiva e-Privacy

    Questo sito utilizza cookie, per offrirti servizi in linea con le tue preferenze e autenticazione.

    Vedi Privacy Policy



POSTE_comunicato incendio Pomezia (5-17)

Cambia la grandezza dei caratteri:

POSTE

comunicato incendio Pomezia

SCARICAScarica il comunicato

 

Spett.le
POSTE ITALIANE
Responsabile RUR Regioni Centro
Dott. F. Ferrari

R.I. Regione Centro
Dott. E. Lapadula

 

Slc-Cgil di Roma e Lazio a sostegno e rafforzamento delle denunce e delle rivendicazioni di Slc-Cigl Roma Sud-Pomezia-Castelli Romani, riguardo la tragedia ambientale scaturita dall’incendio del 5/05 c.m. c/o la Eco X di Pomezia, denuncia il perdurare di un atteggiamento aziendale pericolosamente superficiale.

L’ormai diffusa informazione rispetto alla presenza di materiali tossici, il persistere di fumo nocivo causato dalla vivicità dell’incendio, il cui nucleo è ancora attivo, rendono necessaria ed urgente una chiara ed univoca linea aziendale.

Deprecabile ed illecito, l’atteggiamento aziendale tenuto il giorno in cui è scoppiato l’incendio che ha visto i Direttori assumersi la responsabilità di “comandare l’uscita” per la consegna ai portalettere ed ha tenuto aperti gli Uffici Postali; inaccettabile, avendo ad oggi conclamata la gravità della situazione che si persista con la regola del buon senso di cui è stata data dimostrazione di carenza e che non sarebbe comunque sufficiente, trattandosi di salute e sicurezza dei Lavoratori.

Per quanto sopra, siamo a richiedere:

  1. -La convocazione immediata dell’OPR;
  2. -La convocazione urgente di un tavolo di confronto Regionale.

Si richiede in ultimo, che tutte le giornate di mancato servizio, a partire dal giorno 05/05(compreso il giorno 06, laddove la direzione aziendale ha acconsentito, dopo la timbratura, all’uscita di coloro che per tutelare la propria salute ne hanno fatto richiesta) fino alla fine dell’emergenza, siano a carico aziendale.

 

Distinti saluti.

Roma, 08/05/2017

SLC-CGIL DI ROMA E LAZIO

Genni Bagalà