Laziolink

Ultimissime


Feed del sito ANSA

News di Topnews - ANSA.it
Updated every day - FOR PERSONAL USE ONLY

Rassegna.it

TLC-17-09-2012.JPG
Home Settori e Documenti TELECOMUNICAZIONI Tim TIM - Site Specialist (7-17)
Messaggio
  • EU Direttiva e-Privacy

    Questo sito utilizza cookie, per offrirti servizi in linea con le tue preferenze e autenticazione.

    Vedi Privacy Policy



TIM - Site Specialist (7-17)

Cambia la grandezza dei caratteri:

SITE SPECIALIST: truppe allo sbaraglio

SCARICAScarica il comunicato

    Lo scenario del progetto Site Specialist è desolante, le persone si sentono emarginate in luoghi di confino e vivono quotidianamente disagi nati da una formazione insufficiente , con connotati motivazionali che la rendono ancora più grottesca, e da un affiancamento fantasma.

    La concentrazione di colleghe/i con disagi psicofisici (disabilità, 104, problemi fisici e psichici) sembrerebbe essere molto elevata, ma i dati non c’è dato saperli.

- Una concentrazione di persone con diversi problemi, si traduce nell’incapacità di integrare la diversità: l’azienda dovrebbe allora adottare tutti gli “accorgimenti” necessari per garantire alle persone con disabilità la piena eguaglianza e integrazione con il resto dei colleghi.

    Le condizioni in cui versano alcuni locali Reception sono spesso inaccettabili: mobilio devastato e datato, fili scoperti, pavimenti traballanti, sedie sudice.

   Si percepisce nell’aria un’evidente difficoltà e abbandono di questo settore appena inventato. Invitiamo ancora una volta l’Azienda a fermarsi, tornare indietro e rivedere completamente il progetto, collocandolo in un ragionamento più complessivo di riorganizzazione aziendale condiviso con il sindacato. Da soli non si va da nessuna parte, si peggiora soltanto il clima.

  • - Perché non si è svolto un REALE pilot ? per capire e conoscere meglio il progetto e condividerlo con le OOSS.
  • - Perché non si è percorsa la strada della volontarietà ? se ben spiegato il progetto avrebbe potuto anche avere volontari, pur a fronte di demansionamento, Perché di quello si tratta.
  • - Perché dare ai vari responsabili ancora una volta lo strumento per liberarsi di colleghe/i con problemi di disabilità personali o familiari, o semplicemente per un rapporto non armonioso con lo stesso, peggio ancora se valutati poco produttivi.
  • - Com’è possibile immaginare che l’affiancamento sarebbe stato svolto da lavoratrici e lavoratori delle ditte “uscenti”(a cui esprimiamo solidarietà) e che ora rischiano il posto di lavoro? ancora una volta si creano le condizioni per mettere i lavoratori l’uno contro l’altro, in una guerra tra poveri, calpestandone i diritti a fronte di un dubbio vantaggio economico.

SLC CGIL Roma e Lazio e le rispettive Rsu dicono NO a tutto questo: No a finte reinternalizzazioni, No al demansionamento, No al disagio emotivo, Si a riconversioni e riqualificazioni per settori dove necessita forza lavoro e nella nostra azienda molti ce ne sono, Si a reinternalizzazioni a maggior valore coerenti con il business aziendale.

Per i motivi sopra richiamati e decidere insieme eventuali iniziative da intraprendere nei prossimi giorni convocheremo un’assemblea, dove saranno chiamati a partecipare tutti i lavoratori del settore Site Specialist.

Segreteria Slc-CGIL Roma e Lazio
RSU TIM u.p. Lazio e Staff Centro (Lazio) liste Slc-CGIL

Roma, 18 Luglio 2017