Home Settori e Documenti SPETTACOLO Troupe cinema Troupes cinema Comunicato delegazione sindacale (6-18)


Troupes cinema Comunicato delegazione sindacale (6-18)

Cambia la grandezza dei caratteri:

Troupes cinema
Comunicato delegazione sindacale

SCARICAScarica TABELLA NUOVE CATEGORIE
SCARICAScarica RIEPILOGO MINIMI SALARIALI

 

le Organizzazioni Sindacali SLC-CGIL, FISTEL-CISL, UILCOM-UIL e la Delegazione Sindacale al Tavolo di trattativa per il rinnovo del CCNL Troupes, hanno in questi ultimi mesi partecipato attivamente al percorso che si prefigge come obiettivo la realizzazione di un nuovo contratto chiaro e applicabile a tutte le tipologie di prodotto nell’ambito del cine audio visivo.
Ripercorriamo rapidamente i passaggi che ci hanno portato all’attuale stato di avanzamento dei lavori:
Dopo una lunga gestazione, fatta di decine di riunioni, discussioni e chiarimenti tra i Lavoratori, in collaborazione con tutte le Associazioni rappresentate dalla FIDAC la Delegazione e le O.O.S.S. di riferimento siamo giunti, nel corso dell’Assemblea generale dei Lavoratori tenuta il 7 ottobre del 2017, alla approvazione del documento che è diventato la base per la riapertura delle trattative con la nostra controparte consultabile sul sito di Kometa ( www.kometarossa.it )
Il tavolo si è quindi riaperto con un primo incontro il 15 febbraio 2018 in cui il nostro documento è stato illustrato in tutte le sue parti.
Nel successivo appuntamento del 16 aprile i numerosi interventi hanno evidenziato sia punti di convergenza (sistema di rilevazione automatizzata dell’orario di lavoro individuale e sistema banca ore ) che punti di contrasto ( limite dell’orario di lavoro individuale a 55 ore settimanali a fronte di una richiesta da parte datoriale di 66 ore settimanali ), fermo restando la volontà espressa dalle parti di proseguire nella trattativa.
L’8 maggio si è tenuto un tavolo tecnico sulla questione della banca ore dove è stato discusso e approfondito il sistema con cui il cumulo delle ore di straordinario effettuate dal singolo Lavoratore, produrrà giornate valide contributivamente sia ai fini della Naspi (13 settimane minime per accedere alla disoccupazione ) sia per il raggiungimento della pensione ( 120 gg. contributive per una annualità ).
Le parti hanno concordato che tale sistema dovrà comunque essere verificato in un apposito incontro con l’ufficio competente dell’INPS per verificarne la fattibilità burocratica e amministrativa.
Il 10 maggio si è svolto un nuovo incontro in cui è stato concordato tra le parti di attribuire al S.I.A. (sistema informativo aziendale ) un maggior potere sia consultivo che operativo ( come ad esempio concedere o meno l’utilizzo della sesta giornata aggiuntiva ).
Sull’orario di lavoro invece, si sono nuovamente rimarcate le diverse posizioni, con la parte Datoriale che ha insistito nella richiesta di poter arrivare fino a 66 ore settimanali su 6 giorni, e le Rappresentanze dei Lavoratori che si sono dichiarate decise a fissare il limite massimo settimanale a 55 ore (sia su 5 che su 6 giorni). In chiusura dell’incontro, senza che sull’orario di lavoro si fosse trovato un accordo, i Sindacati hanno preannunciato alla controparte l’invio di due tabelle elaborate insieme ai Lavoratori che sono state spedite all’Anica rispettivamente l’8 e il 12 giugno scorso.

Va precisato, a scanso di possibili equivoci tra i Lavoratori, che tali tabelle sono state elaborate dopo lunghe discussioni tra le Associazioni di categoria prima, e dalla Delegazione sindacale poi. Sono per intenderci la base su cui aprire le trattative in ambito inquadramentale e salariale. Quindi nulla di definitivo ma comunque un punto di partenza che vuole avvicinare alla odierna realtà sia i ruoli professionali vecchi e nuovi che i salari minimi sindacali.
Nella prima tabella sono evidenziate le nuove figure professionali da inserire nel nuovo CCNL e gli avanzamenti di livello richiesti dalle figure già esistenti, il nuovo sistema di classificazione professionale e dei relativi livelli inquadramentali che ne derivano;
Nella seconda tabella è quantificata la richiesta di adeguamento economico dei minimi retributivi che vengono allineati alle attuali paghe di mercato, in considerazione anche dell’aumento inflattivo degli ultimi anni (2004-2018 ) e dell’avvenuta diminuzione del potere economico di acquisto (queste due tabelle potete trovarle sul sito di SLC-CGIL Roma e Lazio (www.slc-cgil-lazio.it).
Alla data di oggi siamo in attesa della data di convocazione per un nuovo incontro con la controparte.
La Delegazione sindacale è stata sempre presente a tutti gli incontri sopra descritti ed è a disposizione dei Colleghi che vogliano ulteriori chiarimenti.
Naturalmente continueremo ad informarvi nel caso ci fossero novità.
La Delegazione sindacale

Cerca


TLC-17-09-2012 (22).JPG

----------

 

 

*CAAF CGIL*
 

 

SCARICA

SCARICA


Problemi con il 730?
Contatta il CAF

 

 

Rassegna.it

Feed del sito ANSA

News di Topnews - ANSA.it
Updated every day - FOR PERSONAL USE ONLY

Media YouTube


 

Vedi i filmati